Come funziona l’assemblaggio dei circuiti stampati

Come funziona l’assemblaggio dei circuiti stampati

Telma Engineering Srl è un’azienda di Bologna specializzata nella realizzazione e assemblaggio dei circuiti stampati. Questa pratica è molto delicata e, se realizzata nel modo giusto, consente all’intero circuito stampato di funzionare alla perfezione.

L’assemblaggio dei circuiti stampati è un processo multifase che coinvolge due tipi di tecnologie, la tecnologia SMT (Surface Mount Technology), detta anche a montaggio superficiale, e la tecnologia THT (Through Hole Technology).

Durante l’assemblaggio THT, i componenti in piombo vengono posti sulla scheda e saldati con un procedimento chiamato “saldatura a onda”. I componenti in SMT, invece, vengono posti sul lato inferiore della scheda e saldati con lo stesso procedimento. Durante il processo SMT, all’interno delle piastre di connessione dei circuiti stampati viene posizionata una pasta di saldatura; successivamente, i componenti vengono posizionati su queste piastre. Una volta superata questa fase, le piastre vengono messe in un forno di rifusione per far sì che i componenti si fondano con la pasta e creino una connessione elettrica delle componenti in piombo presenti sui circuiti stampati.

Alla fine di questo processo di “connessione”, sulle schede vengono effettuati dei test, facendo passare al loro interno della corrente elettrica. Quando tutto sembra funzionare correttamente, si effettuano ulteriori test, questa volta per valutare la presenza di anomalie durante la realizzazione dei circuiti stampati.

Come dicevamo, il processo di assemblaggio dei circuiti stampati non è cosa facile: per questo vi consigliamo di affidarvi all’esperienza di Telma Engineering Srl.

Lascia un commento