Schede elettroniche per stampanti 3D

Schede elettroniche per stampanti 3D

La stampa 3D è sempre più diffusa e troverà ancora più spazio nel prossimo futuro perché si tratta di una tecnica di stampa rivoluzionaria che ancora non ha trovato la sua piena collocazione.

 

Per Stampa 3D si intende la realizzazione di oggetti tridimensionali producendoli additivamente, strato dopo strato, sulla base di un modello tridimensionale digitale che viene realizzato attraverso appositi software a cui poi la stampante, strato su strato, conferisce forma.

 

Ed è proprio dell’assemblaggio delle schede elettroniche di queste stampanti 3D vogliamo parlare oggi, infatti non tutti preferiscono comprare una stampante di marca e cominciare ad usarla, non sono pochi quelli che preferiscono realizzarla in casa, assemblando i vari componenti compresa la scheda elettronica, il controller della stampante che ha il ruolo cruciale e che va scelta pertanto con meticolosità.

 

Le schede elettroniche nelle stampanti 3D hanno il compito di ricevere il GCode dallo slicer e di tramutarlo in movimenti meccanici della macchina.

 

La progettazione della scheda elettronica può prevedere diverse caratteristiche, più o meno adatte alla stampante, l’elemento chiave è il micro-controllore, il cervello della scheda le cui caratteristiche più importanti sono:

 

Frequenza: Misura espressa in Hertz solitamente nell’ordine dei Mega (MHz), ottimo indicatore per quello che può essere la velocità di elaborazione.

 

Bits (32/16/8) : non è un vero indicatore di potenza di calcolo ma può aiutare sapere che i micro-controllori di ultima generazione solitamente lavorano a 32bit garantendo precisione maggiore.

 

Driver Motori: Settore cruciale di queste schede sono i driver dei motori stepper.

 

Micro-stepping: indica in quanti frazioni si riesce a suddividere un passo del motore. Es: 1/16 sarà più preciso di 1/8 . Una buon stepper driver deve avere almeno 1/16 di micro-stepping, preferibile 1/32 esimo.

Numero Assi: il numero di questi driver indica quanti assi ed estrusori può comandare la scheda, ovviamente il minimo sarà 4 (X,Y,Z,E) i driver in più saranno per gli estrusori addizionali.

 

Mosfet: sono i controlli in uscita della stampante per comandare hotend, ventole e tutto quello che va alimentato. Ovviamente devono essere di buona qualità e più sono meglio è.

 

Porte addizionali : Schede SD ,Usb, Ethernet, Wifi : tutte qualità extra per comandare le nostre stampanti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *