Tecnologia SMD: i vantaggi nell’utilizzarla

Tecnologia SMD: i vantaggi nell’utilizzarla

Le schede SMD sono realizzate attraverso una tecnologia particolare chiamata SMT, Surface Mount Technology. La SMT si differenzia dalla THT (Through Hole Technology) perché nel primo caso i componenti sono applicati sul circuito con una pasta di saldatura, senza il bisogno di forare la scheda. Se un dispositivo è realizzato attraverso la tecnica SMT, sarà chiamato SMD (Surface Mount Device).

La tecnologia SMD ha quasi sostituito in larga parte la THT, perché è più rapida, più facile da assemblare ed è possibile, in questo modo, sfruttare entrambi i lati della scheda elettronica. In alcuni casi, è possibile utilizzare entrambe le tecnologie, SMD e THT, sulle stesse schede elettroniche, poiché ci sono alcuni componenti che non sono idonei per la SMT (o, viceversa, non si adattano alla THT).

La SMD package è il risultato di tutto il processo, la scheda elettronica completa di tutti i componenti, perfettamente assemblata e testata.

Nonostante la tecnologia SMD sia ampiamente favorita rispetto alla THT, c’è chi favorisce la THT perché consente una precisione migliore. La tecnologia SMD, infatti, può aumentare rischi e anomalie, perché i componenti sono davvero piccoli rispetto al normale e la quantità sulla piastra è superiore. Le schede realizzate con tecnologia SMD, infatti, sono più piccole di quelle realizzate con THT.

Per richiedere informazioni sulla tecnologia SMD e sulla progettazione di schede elettroniche, mettiti in contatto diretto con Telma Engineering Srl: il suo staff competente e preparato sarà felice di aiutarti.

Lascia un commento