La diffusione della tecnologia SMD nell’elettronica moderna

La diffusione della tecnologia SMD nell’elettronica moderna

Le tecnologia SMD ha soppiantanto tutte le altre tecnologie preesistenti perché è compatta, facile da assemblare e a costi contenuti.

Certo, ci sono vantaggi e svantaggi, nella tecnologia SMD, ma poiché non esistono mai sistemi perfetti e impeccabili, rimane comunque una delle soluzioni ideali per i dispositivi elettronici moderni.

La tecnologia SMD consente prestazioni migliori e maggiore stabilità e si adatta a dispositivi sempre più piccoli, come sono ormai i computer e gli smartphone che quotidianamente utilizziamo.

Anche se esistono testimonianze che accertano la nascita della SMT già intorno agli anni Sessanta, è solo verso gli anni Ottanta che questo tipo di tecnologia ha realmente preso piede.

Nel mondo dell’elettronica, sempre più aziende si affidano alla tecnologia SMT per realizzare schede SMD.

Come è realizzato, quindi, un dispositivo SMD? La tecnologia SMT consente un montaggio sul circuito stampato senza il bisogno di effettuare forature, applicando semplicemente i componenti sulla scheda grazie a una pasta di saldatura. In questo modo, i componenti sulla scheda possono essere assemblati uno di fianco all’altro, letteralmente, consentendo una limitazione considerevole degli sprechi. Come è facile intuire, però, non tutti i componenti elettronici si adattano alle schede SMD: per questo motivo si è resa necessaria la realizzazione di componenti ad hoc proprio per tutte le schede realizzate con la tecnologia SMT.

Lascia un commento